Divina-Misericordia.eu

Il sito della Divina Misericordia - Firenze

Apriamo una nuova rubrica per capire meglio le varie spiritualità cattoliche, per capire quindi cosa ha mosso i fratelli nel dedicare la propria vita a Gesù. Solo così si potrà avviare una amicizia più intensa ed una collaborazione al di là degli steccati ... tutti racchiusi intorno al proprio vescovo.

Capire è un passo verso il fratello. Dall'autunno del 2012 sapremo qualcosa in più ... 

Chi è interessato a presentarci la sua angolatura può inviare per mail un documento di Word a info@divina-misericordia.eu. Allegate pure simboli e immagini da pubblicare a corredo dell'articolo. Sarà possibile ascoltare la voce anche di più fratelli della stessa spiritualità, anzi ciò che non si capirà da uno lo si potrà mettere a fuoco da un'altro. In questa parte non saranno disponibili i commenti, perché vogliamo porci in un atteggiamento di ascolto fraterno. 

Grazie Signore di offrirci il tuo campo, il campo di Dio, che è la tua Chiesa (755 C.C.C.).

ASCOLTIAMO LA PAROLA (1COR 3, 4-13)
Quando uno dice: «Io sono di Paolo», e un altro: «Io sono di Apollo», non vi dimostrate semplicemente uomini? Ma che cosa è mai Apollo? Cosa è Paolo? Ministri attraverso i quali siete venuti alla fede e ciascuno secondo che il Signore gli ha concesso. Io ho piantato, Apollo ha irrigato, ma è Dio che hafatto crescere. Ora né chi pianta, né chi irrìga è qualche cosa, ma Dio che fa crescere. Non c’è differenza tra chi pianta e chi irrìga, ma ciascuno riceverà la sua mercede secondo il proprio lavoro. Siamo infatti collaboratori di Dio, e voi siete il campo di Dio, l’edificio di Dio. Secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un sapiente architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ciascuno stia attento come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo. E se, sopra questo fondamento, si costruisce con oro, argento, pietre preziose, legno, fieno, paglia, l’opera di ciascuno sarà ben visibile: la farà conoscere quel giorno che si manifesterà col fuoco, e il fuoco proverà la qualità dell’opera di ciascuno.
 
Possibilmente si userà questo schema per la pagina generale di presentazione:
 
- Un po' di storia ...  (come è nato ... fondatori ...  e con quali motivazioni o ispirazioni)
 
- Oggi  (la realtà di oggi ... come numero, strutture, altro ...Come si concretizza oggi la spiritualità o il progetto iniziale.)
 
 
Alla pagina generale di presentazione (ciascuno la sua) si possono allegare le testimonianze o le lettere delle persone: pagine fresche che non si addentrino in particolari tecnici, ma presentino come i singoli vivono, col cuore, il gruppo, la comunità, l'associazione. Queste lettere ci devono dare uno spaccato di quello che viene vissuto all’interno, perché chi è all'esterno si possa rendere conto della meraviglia di beni nascosti che esistono negli ordini, nei movimenti e nelle altre aggregazioni laicali.